Dai Ko Mio: luce e silenzio

REIKI PRATICO di TERZO LIVELLO

Dai Ko Mio: luce e silenzio

 

DAI KO MYO: LUCE E SILENZIO

LA CONOSCENZA SILENZIOSA DELLA LUCE

 

Dai Ko Mio: luce e silenzio

 

Dai Ko Mio: luce e silenzio

Introduzione

Con il Terzo Livello (3A) si entra in risonanza con il quarto simbolo Reiki, il cosiddetto "simbolo Maestro" (Dai Ko Myo) che, insieme alla conoscenza delle corrette procedure d'iniziazione permette di trasmettere i Livelli Reiki ad altre persone.
Proprio la conoscenza delle corrette procedure d'iniziazione (tramite il maestrato) e un'adeguata sensibilizzazione energetica è ciò che convenzionalmente rende l'iniziato al Terzo Livello (3A) Reiki Master (3B).
La via del Reiki può portare alcune persone a diventare Reiki Master. Questo sentiero – che ovviamente dovrebbe avere un cuore per potersi realizzare armoniosamente – coinvolge reikisti che dopo aver fatto una lunga esperienza a livello energetico, sentono il desiderio e il talento di poter trasmettere e insegnare il dono dell'Energia Vitale ad altri esseri umani.
Questa è una scelta di vita e deve sempre essere accompagnata da grande consapevolezza; il Master prende su di sé l'enorme responsabilità di agire sempre con umiltà, equilibrio, lealtà e nello spirito del Reiki.

 

Il Terzo Livello Reiki (3A)

Ci sono alcune persone che, dopo aver sperimentato a lungo le possibilità e le potenzialità del Secondo Livello, desiderano semplicemente completare la loro formazione energetica per una crescita personale, per un bisogno meditativo ancora più profondo, nel cuore stesso del Reiki, il Dai Ko Myo.

L’esperienza d’armonizzazione al cuore spirituale del Reiki (corso 3A) viene definita iniziazione al simbolo maestro.
Il Terzo Livello costituisce in un certo senso la chiusura del cerchio del Reiki, considerando il passaggio dalla fase manuale (Primo Livello) alla fase creativa (Secondo Livello), sino ad approdare alla fase "emozionale-spirituale", ovvero all'essenza del Reiki, la "Grande Luce Splendente", Dai Ko Myo.

Il Primo Livello mette in gioco un intenzionale atteggiamento di non-fare, in quanto è l’energia stessa che "agisce in modo adatto proprio dove serve" e il reikista si affida all'energia appoggiando le proprie mani.

Il Secondo Livello mette in gioco un atteggiamento diverso in quanto implica la presenza di una direzione, di un impiego intenzionale della volontà, della creatività e della propria responsabilità: in sostanza di un fare.

Come se fosse una suprema sintesi di una tesi e di una antitesi – che comunque non sono tra loro in opposizione –, il Terzo Livello apre la porta alla dimensione di un superiore e più consapevole non-fare, un lasciarsi andare, un equilibrio dinamico di rilassamento e concentrazione, un fondersi con l'energia stessa.

Colui che coglie lo spirito del Reiki vive questo non-fare creando il vuoto dentro di sé (lasciando da parte preoccupazioni, bisogni, desideri, scopi) per far scorrere pienamente l'energia, per essere tutt'uno con l'Energia Vitale Universale.
Colui che realizza in sé il Terzo Livello non diventa però pigro lasciando che le cose accadano da sole; egli, piuttosto, fa in modo che il suo fare non offuschi mai la voce del sentire, del cuore, dello Spirito.
La direzione interiore che lo guida su un sentiero che ha un cuore non contempla giudizi, è una direzione che lo porta a mettersi di fronte alle cose nel qui e ora e a vederle per come sono, senza presunzione, sensi di colpa, paure.

Attraverso questo stesso sentiero la "Grande Luce Splendente" del Terzo Livello porta a crescere e maturare la fiducia e l'intima certezza che fintanto vi sarà in lui equilibrio accadrà sempre la cosa giusta.

L'armonizzazione di Terzo Livello trasmette un nuovo potente impulso di crescita; viene coinvolta la propria sfera emozionale e spirituale, ma anche la percezione acquista ancora maggiore sensibilità e si fa più sottile.
Naturalmente tutto ciò richiede ancor più equilibrio e responsabilità – anche se al tempo stesso stimola tali requisiti –, perché la nostra presunzione e la nostra importanza personale (attraverso l'onnipresente voce dell'Ego) sono sempre in agguato e possono in ogni momento contaminare il nostro sentire, la voce del cuore.
Chi vuole crescere veramente non ha bisogno di collezionare pregiudizi, metterli sull'altare per adorarli e sacrificare la propria autenticità...

Tramite l'armonizzazione di Terzo Livello vi è un'ulteriore aumento vibrazionale: l'intero sistema energetico vibra a una frequenza più alta.

Simbolo Reiki Dai Ko Myo

Dai Ko Myo è simbolo di luce; la sua vibrazione, che ha "l’epicentro" nel cuore spirituale, il 4° Chakra, ci avvicina alla Luce, allo Spirito.
Dai Ko Myo è uno strumento di luce silenzioso che agisce attraverso il silenzio, il non-fare consapevole, il semplice esserci, la presenza limpida.

In seguito all'armonizzazione è ragionevole, per un certo periodo, familiarizzare con questo simbolo di luce affinché aumenti progressivamente la nostra risonanza con esso.
L'iniziazione, in effetti, non costituisce che l'inizio, l'impulso di un processo di crescita che reca in sé enormi potenzialità: un po' alla volta, esercitandoci di continuo e aprendo il nostro cuore e tutto il nostro essere alla luce potremo dispiegare le straordinarie qualità del Dai Ko Myo.

Raggiungendo l'equilibrio tra rilassamento e concentrazione e dando direzione al nostro intento e al nostro amore, attraverso la luce del Dai Ko Myo potremo trattare altri esseri viventi direttamente sul piano astrale, o attraverso il corpo psichico.

Per stabilire un contatto più profondo con "La grande Luce Splendente" – in un percorso che mira a fonderci con essa, a essere tutt'uno con essa – è opportuno dopo l'armonizzazione, per 21 giorni consecutivi svolgere questo esercizio meditativo con Dai Ko Myo.

Dai Ko Mio: luce e silenzio
Dai Ko Mio: luce e silenzio
Dai Ko Mio: luce e silenzio
Dai Ko Mio: luce e silenzio
Dai Ko Mio: luce e silenzio

Indice Generale Reiki Pratico - Pratica Reiki di Terzo Livello

 

HOME PAGE REIKI INFO

Scrivi a Dario Canil

REIKI E DAI KO MYO - QUARTO SIMBOLO REIKI DAI KO MYO - USO DEL REIKI NEL QUOTIDIANO

SCUOLA FREE REIKI® PADOVA
Copyright © 1999-2099 Dario Canil. All Rights Reserved
Dai Ko Myo è Luce e Silenzio